Corso di Informatica 2016

anche quest’anno riproponiamo il corso di Informatica “per non rimanere fuori”

Grazie a:

Associane AICT, Associazione Melograno

———-

Corso di Informatica

per non rimanere fuori

Descrizione corso:

Durata: Prima fase preparatoria anno 2016 fino a Luglio 2016, a Settembre si partirà con un programma completo su base annuale.

Tematiche trattate: Introduzione al computer, le parti del computer, il computer a casa e a lavoro, sicurezza, internet, acquisti online , word, excel ecc..
Calendario:

Martedì Orario: 17:30 alle 19:30 (Corso Base uso PC)
Giovedì Orario: 18:00 alle 19:30 (Corso Base Cose nuove tecnologie)
Luogo: presso la sede dell’Associazione IL MELOGRANO
Via Antonio da Sangallo (alle spalle della caserma)
Costo: 20 euro tesseramento e spese (annuale)
Iscrizioni:

per iscriversi e sufficiente presentarsi 10 minuti prima negli orari dei corsi

Informazioni:
Associazione AICT Informatica info@aict.it  320-0617288 Gianpiero
Associazione IL MELOGRANO info: 0766 670364

 

Pensiero di Pasqua 2016 “la mano misericordiosa”

Ringrazio tutti per la possibilità che ho tramite il mio servizio di vivere una vita piena, in maniera particolare ringrazio la mia famiglia e quelli che mi sono vicini tutti i giorni che rendono la mia vita felice e vera.
Per augurarvi a tutti una buona Pasqua, sappiate che anche tutti Voi siete partecipi di questa opera che vedete in foto, la quale per essere realizzata ha richiesto molto del mio tempo non concesso a Voi.

L’opera di carattere religioso “la mano misericordiosa” oltre al suo scopo di Tabernacolo per la Pasqua, aveva in cuor mio lo scopo di unire.

“Una persona è limitata solo dai pensieri che sceglie”

In questo tempo grigio e devastato dall’odio per le diversità, un pensiero positivo potrebbe ridarci speranza.

Buona Pasqua

290e6236-5d66-44f4-b741-f88e27330c4d

alla fine in tv si fà lo spettacolo delle nostre sofferenze

Oggi arrivo a casa ore 23:30 tutti i media pubblici offrono lo spettacolo di come andiamo male, con tanto di rappresentanze live… Quindi alla fine diventa di moda e tendenza la mediocrità del nostro tempo.

booo…

Cryptolocker !!! non aprite quell’allegato

Cryptolocker

Attenzione alle email sospette.
Nelle ultime settimane sta diventando dirompente moltissimi uffici sono stati interessati dal malware Cryptolocker attraverso l’apertura di email dal classico aspetto famigliare.
l Malware criptano documenti, immagini e in genere qualsiasi tipo di file per cui potrebbe valer la pena pagare il riscatto richiesto.
Come si propagano
Arrivano attraverso la posta elettronica, sotto forma di email apparentemente innocue, con allegati o link che, ad un prima analisi, possono sembrare leciti. (Riportiamo in allegato un esempio di email con mittente SDA).
In particolare gli allegati sono file con le seguenti estensioni: .zip, .exe (ad esempio “ricevuta.pdf.exe”,”fattura.docx.exe”, ecc..) ,.dat (“ricevuta.pdf.dat”, “ricevuta.docx.dat”, ecc…). Poiché la mail infetta può arrivare da qualunque mittente e con qualunque oggetto, invitiamo a non aprire gli allegati con le suddette estensioni od i collegamenti nel corpo delle email.
Come agiscono
Una volta aperto il file infetto, il malware si installa sul computer, e in modalità completamente silenziosa comincia a criptare tutti i dati che trova sul PC e sui server di rete. I files interessati sono i documenti di office, PDF, files di immagini e altro ancora, non fa alcuna distinzione il fatto che i dati siano locali sulla macchina o su una condivisione di rete. Lo scopo del virus è unicamente quello di criptare i dati dell’utente, quindi non si avrà alcuna percezione della sua presenza fino a quando non si cercherà di aprire un file criptato.
Cercando di accedere a uno qualsiasi dei file infetti si aprirà una finestra in cui viene spiegato che gli stessi sono stati crittografati dal malware, fornendo gli estremi per provvedere al pagamento di somme di denaro per ottenere la chiave necessaria a decrittografarli.
Purtroppo ad oggi, nessun antivirus in commercio riesce a rilevare tali minacce in maniera preventiva ed a questo punto l’unica possibilità è scollegare il sistema infetto dal resto della rete, cancellare i files infetti e sostituirli con i file del Backup; a nulla valgono azioni tardive come la scansione del disco alla ricerca del malware.

Cosa fare
Invito tutti ad attenersi ALMENO alle seguenti indicazioni:

  • – Porre la massima attenzione nell’aprire allegati di posta o link di cui non si è certi del contenuto. Se si ha anche un minimo dubbio non aprire assolutamente l’allegato CANCELLATELO!!!.
  • – Nel caso di ricezione di una mail sospetta, non leggere la mail, non aprire assolutamente gli allegati, non clickare sui link, non inviare la mail a terzi e contattare immediatamente il proprio riferimento tecnico CHIAMATEMI!!!.
  • – Nella remota ipotesi in cui si ha l’impressione che il computer sia stato infettato, la prima cosa da fare è isolarlo dalla rete scollegando fisicamente il cavo o spegnendo la rete WiFi nel caso di notebook, in modo da ridurre al massimo la possibilità che altri file vengano compromessi e contattare appena possibile il vostro riferimento tecnico STACCATE TUTTO MA SUBITO.
  • – Dotarsi preventivamente di un efficiente sistema di Backup dei dati meglio se in remoto con un livello di crittografia non inferiore a 128 bit, di un firewall hardware costantemente aggiornato e di un sistema di posta professionale con filtro Antispam che diminuisce la probabilità che arrivino mail infette.

QUINDI E ARRIVATO IL MOMENTO DI AFFIDARSI AD UN TECNICO INFORMATICO…

Design Ingegno Cultura

Grazie al Ns. Cliente l’Avv. Norberto Ventolini, portiamo un poco  di Design Ingegno Cultura nel nostro territorio, e nel Web

Vista il sito www.slventolini.it

LOGO-VENTOLINI_200x200

beata inciviltà di aver sempre ragione

beata inciviltà di aver sempre ragione

di Gianpiero Cozzolino

Pensiero per il nuovo anno

Caro Amico, Collega, Fratello che mi leggi,
per il nuovo anno desidero, porgerti i miei auguri per l’anno che verrà, invitandoti anche ad essere l’architetto del tuo futuro, progettandolo minuziosamente, avendo obiettivi: chiari, concreti, misurabili e soprattutto condivisi in quanto utili a Colleghi, Clienti e tutta la struttura sociale nel suo complesso.
Non dimentichiamoci che facciamo parte integrante di un solo pianeta, di una rete sociale virtuale, e dare il nostro contributo e’ quindi doveroso.
Etica, deontologia, aggiornamento professionale e responsabilita’ Sociale sono basilari ma non sufficienti; e’ necessario liberarci da cliche’, abitudini e consuetudini per arrivare a riconoscere ed essere pronti a cogliere le opportunita’ che si presenteranno, dato che il nostro mondo e’ in perpetua e rapita mutazione.
Quindi, concludendo, il mio invito e’ di essere ciascuno di noi i progettisti del nostro mondo, nel rispetto della solidarieta’, della condivisione e della collaborazione, rammentando sempre che la vera ricchezza sta ne dare.

– qualsiasi cosa quando l’avrai donata sarà tua –

Un abbraccio

Gianpiero Cozzolino

Ghingo
Tutti in un solo pianeta